Cantine Famiglietti

 

L'azienda   La cantina   Il vigneto   Il frantoio   L'oliveto   San Pietro B&B   Costellazioni   Vino   Olio   Prodotti   Dicono di noi   Contatti   Il logo   Links   Home

 

Quando abbiamo dovuto ampliare i portali della cantina per far entrare i voluminosi fermentini di acciao inox ci siamo posti il problema di cosa incidere sui nuovi architravi. Un grappolo d’uva? Bacco? Una botte? No. E siamo tornati indietro al mito delle tre costellazioni del vino.

La costellazione di Erigone contiene al suo interno la stella Vendemiatrix, il cui sorgere, in tempi antichi, indicava il periodo della vendemmia. La costellazione di Boote (il bovaro - Icario) il primo uomo al quale bacco insegnò a fare il vino. La costellazione del Cane Minore, amico fedele di Icario.

Il mito: Dioniso, dio della vendemmia e dell'ebbrezza, discese sulla terra per regalare agli uomini la vite e il vino e fu ospitato da Icario e dalla figlia Erigone, di cui si innamorò perdutamente.

In segno di riconoscenza, Dioniso insegnò a Icario l'arte della viticoltura e della fermentazione e gli donò un otre di vino, per diffonderne l'uso tra i suoi amici. Loro lo apprezzarono al punto da ubriacarsi. Il racconto mitologico è lungo e quando verrete da noi vi racconteremo il resto…

 

                  


Creative Commons License 2009 Cantine Famiglietti - Progetto e testi Anna Maria Famiglietti - Realizzazione e sviluppo Alessandra Andrisani - is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License